Utilità

Notizie utili per i non addetti del Settore

– Il Perito Industriale è un Professionista Tecnico dell’ingegneria Industriale e Civile. Il titolo di Per.ind. spetta a coloro che siano in possesso di una laurea D.P.R N.328 del 2001, la professione intellettuale (Art.2229 c.c.) è regolamentata all’interno dell’ UE (Direttiva 2001/19/CE). Per poter accedere agli esami di Stato di abilitazione è necessario conseguire una Laurea in Ingegneria (Civile, Industriale, Ambiente, ecc.). Il Perito può svolgere funzioni di Coordinamento, Direttive, Esecutive, Progettazione, Collaudo. La professione è riservata agli iscritti all’Ordine che fa capo al Consiglio Nazionale, presso il Ministero di Grazia e Giustizia.

 – I Tecnici dell’ingegneria Abilitati del Settore Industriale ed Edile sono: Ingegneri, Periti Industriali, Architetti, Geometri; in particolare i Professionisti che possono esercitare nel settore impiantistico ed industriale sono gli Ingegneri ed i Periti Industriali.

 – La Normativa di Riferimento Principale per l’installazione, manutenzione, trasformazione degli impianti tecnologici (elettrici, idrici, condizionamento, Antincendio, ecc.) è il D.M. 37/08.

 – Tutti gli impianti realizzati devono essere obbligatoriamente corredati dal Progetto, dalla Dichiarazione di Conformità e relativi allegati.

 – Il Progetto nei casi previsti, deve essere obbligatoriamente Firmato e Timbrato dal Professionista Abilitato con Specifica Competenza riferita all’impianto da realizzare, es. un Architetto o un Geometra non possono firmare un Progetto dell’ impianto Elettrico, Fotovoltaico, Termico, Antincendio, ecc.

 – Tutti i Professionisti Abilitati sono iscritti ad un Ordine Professionale, difatti tramite il numero di matricola è possibile verificare competenze e relative regolarità.

– La Dichiarazione di Conformità dell’impianto realizzato deve essere corredata dal Progetto, dagli Schemi, dalla Relazione tipologica dei materiali utilizzati, dal rapporto di verifica, dal Certificato Camerale e dalla nomina del Responsabile Tecnico.

 – Le imprese installatrici, possono essere abilitate dalla Camera di Commercio all’installazione di più tipologie di impianti, nel Certificato Camerale vi è elencato dettagliatamente a quali Lettere (A,B,C,D,E,F,G) la stessa è abilitata ad esercitare e chi è il soggetto identificato come Responsabile Tecnico.

– Gli installatori privi di iscrizione alla Camera di Commercio non possono eseguire installazioni, manutenzioni, verifiche di impianti tecnologici; presso lo stesso Ente è possibile richiedere se un Impresa/Installatore è Abilitato ad esercitare.

– Tutti gli impianti tecnologici (elettrici, idrici, termici, antincendio, ecc.) devono essere verificati periodicamente, con scadenze imposte dalle normative, da imprese/installatori abilitati.

– Negli ambienti di lavoro, Condomini, Grandi abitazioni, alcuni impianti sono soggetti a denuncia e verifica da Enti Abilitati (impianti di terra, termici, ecc.)

– Apparecchiature termiche e di condizionamento, oltre ad essere soggette alla regolare manutenzione devono essere corredate dal libretto di impianto, trasmesso alla Regione da un Impresa Abilitata incaricata dal Proprietario o Gestore.

– Gli impianti ricadenti e soggetti a normative specifiche (es. antincendio) devono essere corredati dal registro delle manutenzioni periodiche, ed alcune parti degli stessi devono essere sostituite con determinate scadenze.

Leave a Reply

Your email address will not be published.